Godspeed You!Black Emperor-Yanqui U.X.O.-CD

I Godspeed You!Black Emperor non sono
nuovi per quanto riguarda certe
considerazioni in materia di ordigni
bellici.

Gia nel loro "Slow Riot For New Zero
Kanada E.P." veniva riportato sul
retro copertina un'immagine di una
bomba molotov con tanto di indicazioni
sugli elementi di cui è composta,
prospettando a chiunque la facilità di
potersela costruire in casa.

Terroristi non espressamante dichiarati?
Fomenteatori di guerriglie urbane?Sovversivi
contro il sistema politico vigente?
Bisognerebbe chiederlo direttamente ai
Goodspeed,certo è che quanto vanno
seminando non rimane inosservato,
riferimenti simbolici del genere la
dicono lunga sugli effettivi connotati
socio-politici del collettivo di Montreal.

Resta poco spazio all'immaginazione,
decadono i possibili equivoci,una
denuncia forte e chiara si fa strada,
s'impone una soluzione efficace,inutile
appellarsi al buon senso,in una società
ingannevole e stuprata da promesse mai
mantenute e da falsi valori,dove il potere
decide per tutti o quasi,e l'uomo può
solo contare sul proprio intuito,
cercando di schivare il malessere
quotidiano che sempre più atrocemente e
barbaramente prende piede nell'organizzazione
sociale,indifferente e malefica,
spietata creatice di mostri.

"Yanqui U.X.O." non si sottrae a
considerazini del genere,scuotendo
dal torpore con messaggi inequivocabili,
risultando una seria denuncia e una severa
presa di posizione contro la politica
americana,contro l'imperialismo post-coloniale
con annesso stato di polizia internazionale,
contro l'oligarchia corporativa delle
multinazionali e contro lo scempio
disumano delle mine antiuomo(cluser bombs),
come si potrà in parte notare visionando il
contenuto dell'artwork dell'album.

Un barlume di speranza s'intravede,nella
fioca luce di un atteso rinnovamento che
anche se tarderà ad arrivare,sarà accolto
nella più pura dimensione umana possibile,
cercando di elminare ogni forma letale di
degrado e di disagio.

Ma i Godspeed,oltre ad essere arguti
comunicatori tramite immagini e titoli,
sono innanzitutto musicisti artefici
di lunghe composizioni strumentali.

"Yanqui U.X.O.",registrato da Steve
Albini a Chicago presso il suo Electrical
Audio Studio,si snoda lungo 75 minuti di
drammatico espressionismo sonoro,orchestrato
con ineccepibile austera decadenza dalle
movenze epiche e drammatiche e con un
coinvolgimento emotivo immediato,
tanto da innalzare enormi schermi
dove viene proiettata tutta la rabbia
latente con una forza propulsiva
dagli effetti incontrollabili,
allestendo devastanti vortici di
schiacciante progressione sonica,
dissonante ed enigmaticamente
persuasiva.

(Constellation/Wide)












by Massimiliano Drommi - 10-11-2002

spedisci questa recensione ad un'amico

commenta questa recensione: vai al forum

 

 
<< ritorna alla homepage

n e w s l e t t e r
Per notizie sempre fresche, barzellette, curiosita' ed altro ogni lunedi. Iscriviti, e' gratis!
p o l l s
Ti piace la nuova homepage?
si, bella e facile nella consultazione
no, un bordello
mah
bella ma lenta
troppi colori


© 2000-2001 MIUZIK.IT Tutti i diritti riservati.

disclaimer | A & R | legal | cos'e' miuzik?| staff/contact us | advertise with us