Challenger-Give People What They Want In Lethal Doses-CD

Per descrivere quanto proposto dagli statunitensi Challenger,
non occorrono poi tanti giri di parole,non c' bisogno di
elaborare nuove categorie di riferimento;non vengono richieste
cervellotiche congetture quali strumenti di decifrazione.

Il fatto che incidano per la Jade Tree,dice gi molto,ma solo
se operiamo un raffronto con la maggior parte delle band in
catalogo.Quindi escludiamo a priori punti di contato con Cex
o Denali(per citare alcune ultime 'importanti' uscite).

Eliminando 'colpi di testa' hip-hop o 'elucubrazioni' dark-
wave,cosa ci resta?Un solido ed abrasivo emo-rock melodico,
che sa anche essere 'elastico' quando lambisce sponde indie.

Due voci che si alternano,ritmiche incisive e chitarre roventi,
talvolta dissonanti:l'innesco anthemico di "Input The Output",
l'apertura la Hey Mercedes che sfocia in un travolgente
fluire sonoro("Death Museum");alcuni piccoli frammnenti di
Sonic Youth("Crushed City").Nessuna prescrizione per il
dosaggio.

(Jade Tree/Goodfellas)

by Massimiliano Drommi - 9-5-2004

spedisci questa recensione ad un'amico

commenta questa recensione: vai al forum

 

 
<< ritorna alla homepage

n e w s l e t t e r
Per notizie sempre fresche, barzellette, curiosita' ed altro ogni lunedi. Iscriviti, e' gratis!
p o l l s
Ti piace la nuova homepage?
si, bella e facile nella consultazione
no, un bordello
mah
bella ma lenta
troppi colori


© 2000-2001 MIUZIK.IT Tutti i diritti riservati.

disclaimer | A & R | legal | cos'e' miuzik?| staff/contact us | advertise with us